• Mirko Rizzi

Calamite a coppie

OBIETTIVI: uso dello spazio, relazione con i compagni. Questa è una semplice sequenza di camminate a coppie. Normalmente le coppie le faccio a caso e così faccio sempre anche per i gruppi: è importante che i partecipanti imparino a lavorare con tutti; quando si rendono conto che sempre faccio le coppie o i gruppi a caso e che quindi come gli può capitare un compagno non gradito può anche capitargli un loro amico accettano volentieri questa mia regola. Volendo ad ogni passo successivo della sequenza si possono variare le coppie se non si perde troppo tempo. Età: da 3 anni in sù Regole I partecipanti divisi in coppie e tenendosi per mano dovranno muoversi camminando in uno spazio libero in silenzio e cercando di occupare lo spazio disponibile camminando più possibile lontani dagli altri. Dovranno essere attaccati al compagno assegnato per la parte del corpo assegnata. Nella logica delle coppie a caso volutamente non faccio coppie di corporatura simile: I più alti dovranno abbassarsi, i più bassi sforzarsi verso l'alto, eccetera... Sequenza delle camminate

  • Attaccati per la punta di un dito di una mano

  • Spalla

  • Gomito

  • Lato di un piede

  • Orecchio

  • Sedere

  • Schiena (camminando lateralmente per sicurezza)

  • Fronte

  • Guancia

  • Punta del naso (NdA: i bambini di 3 anni lo fanno senza problemi con gli adolescenti è molto difficile, valutate se farlo, non deve mai essere una forzatura)

  • Piante di entrambi i piedi (e quindi da seduti)

  • Una mano sulla testa ed una su un ginocchio (entrambi contemporaneamente)

  • Una mano sulla schiena e una sulla pancia

  • Proponete ai partecipanti di inventare loro un contatto e fatelo fare agli altri...


0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

OBIETTIVI: controllo del corpo e dell'emotività Età: dai 3 anni "Bang" è un esercizio che può essere proposto e trovare validità dai bambini piccoli di 3 anni fino agli adulti. E' necessario uno spazi

Il Gioco delle chiavi è un esercizio che ho sviluppato dopo aver ascoltato Pierre Byland durante un seminario che illustrava un allenamento che si usava fare nella scuola di Lecoq quando lui lì ins

Le palline da Ping Pong sono un materiale interessante sul quale è possibile sviluppare percorsi di sperimentazione fisica e teatrale molto vasti. Qui di seguito illustrerò un percorso completo di a