• Mirko Rizzi

Laboratori Teatrali e Covid19: perchè sì, si possono fare.

I Laboratori Teatrali nelle scuole per bambini e ragazzi si possono fare rispettando determinate norme legate all'emergenza Covid19? La risposta è semplice: sì, si possono fare. Nel mezzo di questa drammatica pagina di storia dell'umanità sono stato interrogato da qualche insegnante che mi chiedeva, legittimamente pieno di dubbi, della possibilità che si potesse riprendere, rispettando tutte le norme, l'attività teatrale a scuola con bambini e ragazzi. Le uniche cose assolutamente necessarie sono: la presenza dei partecipanti ed uno spazio adeguato. Proverò ad esporre alcune considerazioni a sostegno di questa affermazione. I Laboratori Teatrali di base fanno sperimentare ai partecipante molteplici percorsi espressivi utilizzando le tecniche teatrali, esplorando le possibilità comunicative del corpo e della voce, la creatività e la formalizzazione del pensiero creativo. La varietà e la vastità di questo campo è enorme. Moltissimi esercizi e giochi teatrali si strutturano ponendo dei limiti ai partecipanti, "dei paletti", perchè solo così si è obbligati a sperimentare in profondità le possibilità espressive consentite. Possono essere limiti legati alla spazio, alla relazione, all'uso della voce, eccetera... La "novità" è rappresentata dal fatto che questi limiti sono posti dall'esterno, ma a pensarci bene è una novità relativa. Un laboratorio fatto bene non è rigido ma si adatta alle condizioni necessarie ad ottenere il maggior beneficio per i partecipanti che spesso sono all'inizio dei perfetti sconosciuti. Quindi penso che qualsiasi bravo professionista possa strutturare un percorso laboratoriale rispettando le condizioni imposte da questa situazione. Anzi, come è prassi classica del Teatro, ribaltando la situazione e riportando quei presunti limiti a punti di forza della sperimentazione laboratoriale. Evidente è come questa situazione abbia inciso nella possibilità relazionale sopratutto di bambini e ragazzi. Il Laboratorio Teatrale e la sua capacità di lavorare sulle relazioni e sulle emozioni di qualsiasi tipo può essere considerato un valido supporto alla fortificazione della consapevolezza espressiva dei partecipanti e può essere un valido aiuto integrativo alla ripresa scolastica. Naturalmente, perchè tutto questo possa accadere, vanno stabilite "le regole del gioco" della ripresa in sicurezza.

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

A corollario della spiegazione su che cosa è una statua (prima di iniziare un ciclo di attività sull'immobilità) e a che cosa serve (l'arte e la bellezza). Immaginate gli uomini primitivi. Immagi

Mi sono accorto che i miei allievi dei corsi delle scuole Secondarie nella costruzione di improvvisazioni teatrali o scene non partono mai dall'emozione che vogliono creare nel pubblico. Quando d